Viaggio in Rajasthan

Viaggio in Rajasthan – Program Preview

(Delhi-Mandawa-Bikaner-Jaisalmer-Jodhpur-Ranakpur-Udaipur-Pushkar-Jaipur-Fatehpur Sikri-Agra-Delhi)

Viaggio in Rajasthan
Viaggio in Rajasthan

Giorno 1, Arrivo A Delhi – Viaggio in Rajasthan

Arrivo all’aeroporto internazionale di Nuova Delhi.
Tour in Rjasthan, Completate le procedure di immigrazione e ritirati i bagagli il nostro operatore vi attenderà fuori il Terminal per il trasferimento in hotel.
Capitale dell’India e importante ingresso del paese, oggi Delhi è una metropoli vivace dove antico e moderno si fondono in un perfetto connubio. Tra grattacieli svettanti, i resti monumentali di un tempo che fu sono un promemoria silenzioso del glorioso passato di questa poliedrica città. A colpire subito ogni visitatore sono i molti giardini, i lunghi viali alberati e i rigogliosi parchi.  – Viaggio in Rajasthan
Arrivo in hotel e check-in. Standard Check-in ore 14:00 / Check out ore 12:00.
Il tour inizia con una panoramica della vecchia e nuova Delhi, passando dal Forte Rosso (sosta fotografica esterna), Moschea Jama, Chandni Chowk e Raj Ghat.
Qualche nota sui monumenti
Nel XVII secolo l’imperatore Moghul Shah Jahan fece di Shahjahanabad la zona che copre l’attuale vecchia Delhi – chiamata anche la città murata – la sua Capitale.
Jama Masjid, la più grande e conosciuta moschea dell’India, sorge poco distante dal Forte Rosso e da Chandni Chowk, il mercato più antico e frequentato della vecchia Delhi. Costruita da Shah Jahan nel XVII secolo, Jama Masjid è tra le più affollate di Delhi per pellegrini e turisti.
Anche il Forte Rosso rientra tra le opere commisionate dall’imperatore Moghul Shah Jahan nel XVII secolo, per la sua realizzazione ci sono voluti circa 9 anni di lavori e 10 milioni di rupie.
La caratteristica atmosfera dei mercati di Delhi può essere assaporata al meglio a Chandni Chowk e in genere nelle stradine pullulanti a tutte le ore di venditori e merci di ogni tipo. Secondo la leggenda, così come Jama Masjid e il Forte Rosso, anche il mercato di Chandni Chowk sarebbe stato istituito durante il regno dell’imperatore Moghul Shah Jahan.
A seguire visita del Raj Ghat memoriale che segna il luogo della cremazione di Mahatma Gandhi, uomo noto come il Padre della Nazione e simbolo del pacifismo mondiale.
Pernottamento in albergo a Delhi


Giorno 2, Da Delhi a Mandawa (243 KM, 6 ORE) – Viaggio in Rajasthan

Il villagio di Mandawa e la visita di varie Haveli
Dopo la prima colazione la giornata comincia si parte alle 8:00a.m. per Mandawa
Visita di un piccolo villaggio in realtà chiamato Mandawa è famosa per i suoi havelis(Palazzi) dipinte, si trova nel cuore della regione del Rajasthan Shekhawati, conosciuta in tutto lo stato per i suoi “havelis” (palazzi) dipinte. Inoltre chiamato “Open Air Gallery of Rajasthan”. Le sue havelis mostrano ancora la ricchezza della “Era Marwari” del XIX secolo, il nostro rappresentante sarà in attesa di fare un giro di Mandawa. Visitare la località Aath Havelis, il Poddar Haveli Anandilal, il Bhagat Haveli. Giorno
Pernottamento in albergo a Mandawa


Giorno 3, Da Mandawa a Bikaner (192KMQ, CIRCA 3:30 ORE) – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione la giornata comincia alle 8:30 a.m.
Si arriva a Bikaner , in pomeriggio Si visita il Forte Junagarh.Il Forte è stato costruito sotto la supervisione di Karan Chand, il primo ministro Raja Rai Singh, il sesto sovrano di Bikaner, che governò dal 1571 1611 DC. La costruzione delle mura e fossato associati è iniziata nel 1589 e fu completata nel 1594. E ‘stato costruito al di fuori della fortezza originale della città, a 1,5 km (0,93 miglia) dal centro della città. alcuni resti dell’antica fortezza vicino al tempio di Lakshmi Narayan conservati.
Pernottamento in albergo a Bikaner


Giorno 4, Da Bikanera a Jaisalmer (250 KM, 5 ORE) – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione la giornata comincia alle 8:30
Si visita il Tempio dei Topi (Karni Mata) .Il tempio è famoso per i circa 20.000 topi neri che vivono, e sono adorato nel tempio. Questi ratti sacri sono chiamati Kabbas, e molte persone viaggiano grande
distanze per rendere omaggio. Il tempio attira visitatori da tutto il paese per le benedizioni e curiosi turisti provenienti da tutto il mondo. Di tutte le migliaia di ratti nel tempio, ci sono alcuni topi bianchi, che sono considerati particolarmente sacro. Si ritiene che le manifestazioni di Karni Mata se stessa ei suoi quattro figli. Guardandoli è una benedizione speciale e visitatori messi in un grande sforzo per portare avanti, offrendo Prasad, un dolce alimento sacro.
Arrivo a Jaisalmer e trasferimento in albergo, 
Pernottamento in albergo a Jaisalmer


Giorno 5, A Jaisalmer–Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione in Damodra Desert Camp la giornata comincia alle 8:30
Si visita il forte di Sonar , con i suoi muri d’oro in aumento dal bordo del deserto. In Jaisalmer vedrete belle dimore o havelis con balconi e finestre coperte da schermi bene intagliate. Ci sono molte belle lungo le strette vie della città di havelis di Jaisalmer, che ha un’atmosfera medievale.
Lago Gadisar e il museo Nelle vicinanze si trovano anche luoghi da visitare in gite di un giorno a Jaisalmer.
Alla sera si fa il giro sul cammello poi si ritorna per la cena e lo spettacolo di danza tradizionale..
Pernottamento in albergo a Jaisalmer


Giorno 6, Da Jaisalmer a Jodhpur (286 KM, 5 ORE E 30 MINUTI)

Dopo la prima colazione la giornata comincia alle 8:30 a.m.
Partenza per Jodhpur
Arrivo a Jodhpur e si visita la città vecchia di Jodhpur, fondata da Rao Jodhaji D.C. nel 1459, è circondato da un muro di 10 km per contenere otto porte che servono come input. La nuova città costruita intorno a questo muro. Jodhpur è uno squisito mix di edifici moderni e tradizionali.
Mehrangarh Fort è l’attrazione principale. All’interno Mehrangarh Fort sono i famosi palazzi, Moti Mahal e Phool Mahal. Jaswant Thada è il cenotafio reale secolo XIX, che è costruito su fogli sottili di marmo che permette alla luce solare di filtrare. visitare il magnifico Palazzo Umaid Bhawan museo), una porzione di Unmaid Bhawan Palace è stato trasformato in un museo. Lo splendore architettonico vi sorprenderà.
Pernottamento in albergo a Jodhpur

Può interessarti anche: Locale agenzia viaggi India

Giorno 7, A Jodhpur – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione partenza per jodhpur alle 9:00
Si va a Visitare un piccolo villagio di Bishnoi
La Bishnoi –  un gruppo tribale rurale, una setta indù fondata nel Punjab, che segue l’insegnamento di Jambeshwar, un saggio del XV secolo e un riformatore religioso che ha lasciato un retaggio di 29 (bis noi) principi. La campagna intorno a Jodhpur è sede di molti villaggi Bishnoi in ordine e composti familiari. Queste gentili comunità di ceramisti, tessitori, ricamatrici in pelle e pastori di cammelli hanno ottenuto fama mondiale per le loro convinzioni religiose conservatrici. Sono vegetariani, seguono i principi della non violenza e, soprattutto, proteggono reverentemente tutta la flora e la fauna. Non consentono l’abbattimento di alberi o la caccia sulle loro terre. Questa zona ospita la rara antilope blackbuck con notevoli corni a spirale. (Abbiamo visto un bel po ‘di creature graziose.) Pascolano liberamente, pienamente consapevoli, sembra, che nessuno qui li danneggerà.
La Bishnoi e l’opio Sebbene ora illegale in India e vietato dai 29 principi del Bishnoi, la setta lo usa ancora e ha ricevuto un consenso speciale dal governo indiano per usare l’oppio per scopi “religiosi”. Dal punto di vista legale, è consentito utilizzare solo bachi vuoti di papavero, dopo che l’oppio è stato estratto per la produzione medica. I baccelli vengono poi macinati, mescolati con una soluzione di zucchero, quindi diluiti ulteriormente con acqua per la cerimonia. Quindi, in realtà, sembra che non ci sia quasi oppio nella miscela?
Si ritorna in pomeriggio e Serata libera per rilassarsi 
Alla sera se volete visitate un mercato locale
Pernottamento in albergo a Jodhpur


Giorno 8, Da Jodhpur Ad Udaipur (259 Chilomerti, Circa 5 Ore)

Dopo la prima colazione partenza per Udaipur alle 8:00
En Rute Si visita Tempio di Ranakpur Jain . Questi tempi sono i più rinomati tempi di Jain. costruiti nel 15 ° secolo coprendo un’area di 40.000 piedi quadrati con diverse sale e colonne che sono scolpite individualmente. Ranakpur è un villaggio situato in Desuri tehsil vicino alla città di Sadri nel distretto di Pali del Rajasthan nell’India occidentale. Si trova tra Jodhpur e Udaipur. 162 km da Jodhpur e 91 km da Udaipur, in una valle sul lato occidentale della catena degli Aravalli. La stazione ferroviaria più vicina per raggiungere Ranakpur è la stazione ferroviaria di Falna.
Ranakpur è uno dei posti più famosi da visitare a Pali, in Rajasthan. Ranakpur è facilmente raggiungibile dalla strada da Udaipur. Insieme con la magnifica architettura e numerosi pilastri, il luogo è anche famoso per la grande popolazione di scimmie che vivono dentro e intorno al luogo. Le signore della città hanno donato 90 once d’oro alla costruzione del tempio. Ranakpur è ampiamente noto per il suo tempio in marmo Jain, che si dice sia il più spettacolare dei templi giainisti. C’è anche un piccolo tempio del sole gestito dalla famiglia reale di Udaipur.
Trasferimento in hotel all’arrivo ad Udaipur
Pernottamento in albergo ad Udaipur


Giorno 9, Ad Udaipur – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione la giornata comincia alle 8:30
Nessuna città nel Rajasthan è abbastanza romantica come Udaipur. Questa pittoresca città sorge sulle rive del Lago Pichola. Udaipur è la città dei laghi, circondata da laghi naturali e artificiali, che sono rilassanti e cristallini.
Procedere per un giro turistico di Udaipur visitando il museo del palazzo della cittàil tempio di Jagdish e Sahelio ki Baari.
City Palace è il più grande complesso palazzo del Rajasthan e si trova sulla sponda orientale del sereno Lago Pichola. Costruito in marmo e granito nel 1725 da Maharana Udai Singh. Una raffinata miscela di architettura indoeuropea medievale, sarete stupiti dalla poca lussuria dei suoi cortili, sovrapposte pareti, terrazze, corridoi e rigogliosi giardini verdi.
Il tempio di Jagadish accanto al Palazzo della città sancisce un’immagine di pietra nera di Lord Vishnu e del suo veicolo – un uccello potente chiamato garuda – in un’immagine d’ottone. Il tempio è un ottimo esempio dell’arte Indo-Ariana. Un maestoso giardino situato in una delle sponde del Lago di Fateh Sagar,
Saheliyon-ki-Bari presenta prati costosi, ombrosi fiancate a piedi e imponenti fontane. È uno dei posti migliori a Udaipur per rilassarsi. Più tardi godere di una corsa in barca nel lago Pichola.(Dipende del livello dell’aqua)
Il Lago Pichola, il bel tratto di acqua che circonda le due meravigliose strutture del Jag Niwas e del Jag Mandir, è la linea di vita della città di Udaipur.
Pernotamento in albergo ad Udaipur

Può interessarti anche : Viaggio su Misura India

Giorno 10, Da Udaipur-Pushkar-Jaipur( Circa 422 Chilometri 5 Ore 55minuti)

Dopo la prima colazione la giornata comincia alle 8:30
Partenza per pushkar
Si visita Pushker lake(Lago di Pushkar), Brahma temple(Tempio di Brahma)
Pushkar è una città che si affaccia sul deserto del Thar, nello stato indiano nord-orientale del Rajasthan. Si trova sul lago di Pushkar, un sito sacro indù con 52 ghats (scale in pietra) dove i pellegrini si fanno bagno. La città ha centinaia di templi, tra cui Jagatpita Brahma Mandir del XIV secolo, dedicato al dio della creazione dell’universo, che ha una spira rossa e muri incisi con le monete d’argento dei pellegrini.
Partenza per Jaipur
Arrivo a Jaipur e trasfertimeto in Albergo
Serata libera per relax
Pernottamento in albergo a Jaipur


Giorno 11, A Jaipur – Viaggio in Rajasthan

Dopo a Prima colazione la giornata comincia alle 8:00
Si visita  il forte Amber,Jaipur City Palace, Jantar Mantar,Hawa Mahal
Amer Fort è una fortezza situata ad Amer, nel Rajasthan, in India. Amer è una città con un’area di 4 chilometri quadrati (1,5 miglia quadrate) situata a 11 chilometri (6,8 miglia) da Jaipur, la capitale del Rajasthan. Situato in cima a una collina, è la principale attrazione turistica nella zona di Jaipur. La città di Amer fu originariamente costruita da Meenas, e in seguito fu governata da Raja Man Singh I (21 dicembre 1550 – 6 luglio 1614).
Amer Fort è noto per i suoi elementi artistici in stile indù. Con i suoi grandi bastioni e le serie di porte e sentieri acciottolati, il forte si affaccia sul Lago Maota, che è la principale fonte d’acqua per il Palazzo Amer.Costruito in arenaria rossa e marmo, il palazzo attraente e opulento è disposto su quattro livelli, ciascuno con un cortile. Consiste del Diwan-i-Aam, o “Sala dell’udienza pubblica”, il Diwan-i-Khas, o “Sala dell’udienza privata”, lo Sheesh Mahal (palazzo dello specchio), o Jai Mandir, e il Sukh Niwas dove un clima fresco viene creato artificialmente dai venti che soffiano su una cascata d’acqua all’interno del palazzo. Quindi, l’Amer Fort è anche popolarmente noto come Amer Palace. Il palazzo era la residenza dei Rajput Maharaja e delle loro famiglie. All’ingresso del palazzo, vicino alla porta Ganesh del forte, c’è un tempio dedicato a Shila Devi, una dea del culto Chaitanya, che fu donata a Raja Man Singh quando sconfisse il Raja di Jessore, nel Bengala nel 1604. (Jessore è ora in Bangladesh).Questo palazzo, insieme al forte di Jaigarh, si trova immediatamente sopra sulla Cheel ka Teela (Collina delle Aquile) della stessa catena montuosa Aravalli. Il palazzo e il forte di Jaigarh sono considerati un complesso, poiché i due sono collegati da un passaggio sotterraneo. Questo passaggio è stato inteso come una via di fuga in tempo di guerra per consentire ai membri della famiglia reale e ad altri nel Forte Amer di passare al più temibile Forte Jaigarh.La visita turistica annuale al Palazzo di Amer è stata segnalata dal Sovrintendente del Dipartimento di Archeologia e Musei come 5000 visitatori al giorno, con 1,4 milioni di visitatori nel 2007Alla 37ª sessione del World Heritage Committee, tenutasi a Phnom Penh, in Cambogia, nel 2013, Amer Fort, insieme ad altri cinque forti del Rajasthan, è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’UNESCO come parte del gruppo Hill Forts of Rajasthan.
Jaipur City Palace
City Palace, Jaipur, che comprende i palazzi Chandra Mahal e Mubarak Mahal e altri edifici, è un complesso di palazzi a Jaipur, la capitale dello stato del Rajasthan, in India. Era la sede del Maharaja di Jaipur, il capo del clan Kachwaha Rajput. Il palazzo Chandra Mahal ora ospita un museo, ma la maggior parte di esso è ancora una residenza reale. Il complesso del palazzo, situato a nord-est del centro della città di Jaipur a griglia, incorpora una serie impressionante e vasta di cortili, giardini ed edifici. Il palazzo fu costruito tra il 1729 e il 1732, inizialmente da Sawai Jai Singh II, il sovrano di Amber. Progettò e costruì le mura esterne, e successive aggiunte furono fatte da regnanti successivi che continuarono fino al XX secolo. Il merito del layout urbano della città e delle sue strutture è attribuito a due architetti, Vidyadhar Bhattacharya, l’architetto principale della corte reale e Sir Samuel Swinton Jacob, oltre allo stesso Sawai che era un appassionato di architettura. Gli architetti hanno realizzato una fusione dello Shilpa Shastra di architettura indiana con Rajput e Mughal.
Jantar Mantar
Jantar Mantar è una meridiana equinoziale, costituita da un gigantesco gnomone triangolare con l’ipotenusa parallela all’asse terrestre. Ai lati dello gnomone c’è un quadrante di un cerchio, parallelo al piano dell’equatore. Lo strumento ha lo scopo di misurare l’ora del giorno, correggere a mezzo secondo e la declinazione del Sole e degli altri corpi celesti.
Ci sono cinque monumenti Jantar Mantar in India, di cui il più grande è a Jaipur, che presenta molti strumenti insieme alla più grande meridiana di pietra del mondo. Il Vrihat Samrat yantra è una meridiana che può dare all’ora locale una precisione di 2 secondi. È un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO.
Hawa Mahal ( sosta fotografica esterna)
Hawa Mahal (traduzione inglese: “Palazzo dei venti” o “Palazzo della brezza”) è un palazzo a Jaipur, in India, quindi è chiamato perché era essenzialmente un muro di alto schermo costruito in modo che le donne della famiglia reale potessero osservare festival di strada mentre non visti dall’esterno. Costruito in arenaria rossa e rosa, il palazzo si trova ai margini del City Palace di Jaipur e si estende fino alla zenana o alle camere femminili.La struttura fu costruita nel 1799 dal Maharaja Sawai Pratap Singh. Era così intimidito e ispirato dalla struttura unica di Khetri Mahal e ha costruito il grande e storico Hawa Mahal. È stato progettato da Lal Chand Ustad nella forma della corona di Krishna, il dio indù. Il suo esclusivo esterno a cinque piani è simile al nido d’ape di un alveare con le sue 953 piccole finestre chiamate jharokhas decorate con intricati trame. L’intento originale del reticolo era di permettere alle donne reali di osservare la vita di tutti i giorni nella strada sottostante senza essere viste, poiché dovevano obbedire al rigoroso “purdah” (volto coperto). Il reticolo consente anche l’aria fredda dall’effetto Venturi (medico brezza) attraverso il modello intricato, l’aria condizionata l’intera area durante le alte temperature in estate. Molte persone vedono l’hawa mahal dalla vista della strada e pensavano che fosse davanti al palazzo ma in realtà è il retro di quella struttura.
Birla mandir
Birla Temple, Jaipur Ai piedi del forte Moti Dungri si trova il Tempio Birla. Questo tempio costituisce una delle più belle attrazioni di Jaipur. Il Tempio di Birla di Jaipur è stupendo, quando è illuminato durante la notte. La costruzione del tempio iniziò nel 1977 e andò avanti fino al 1985. Il 22 febbraio 1985, la divinità del tempio fu invocata e fu aperta al pubblico per essere visitata. il tempio fu costruito da Birla Group of Industries, uno dei magnati del business dell’India. Il Tempio è dedicato a Sri Visnu (Narayan), il conservatore e la sua consorte Lakshmi, la Dea della ricchezza. Per questo motivo, il Tempio Birla è anche conosciuto come Laxmi Narayan Temple. Birla Mandir è costruita nella migliore qualità del marmo bianco. Le tre enormi cupole del tempio rappresentano tre diversi approcci alla religione. Il bellissimo tempio in marmo bianco incanta gli astanti, quando brilla di notte. Le vetrate raffigurano le scene delle scritture indù. Ganesh, il protettore delle famiglie, è sopra l’architrave, e la raffinata qualità del marmo è evidente quando si entra nel tempio e si guarda indietro alla via d’ingresso. Le immagini di Lakshmi e Narayan attirano l’attenzione, essendo ricavate da un unico pezzo di marmo. Molte delle divinità del pantheon indù sono raffigurate all’interno del tempio, e sulle pareti esterne sono mostrati grandi personaggi storici e figure di tutte le religioni, tra cui Socrate, Zarathustra, Cristo, Buddha e Confucio. Il Laxmi Narayan Mandir è una meraviglia architettonica moderna, circondata da giardini lussureggianti. Gli affascinanti esterni del tempio sono scolpiti splendidamente con bellissime sculture basate su temi mitologici, mentre gli interni hanno un grande pannello di marmo raffigurante eventi mitologici.
Pernottamento in albergo a Jaipur


Giorno 12, Jaipur – Fatehpur Sikri- Agra (241 Km 4 Ore E 30 Minuti) – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione partenza per Jaipur alle ore 8:30.
Lungo il percorso visiteremo il famosissimo pozzo Chand Baori sito nel piccolo villaggio di Abhaneri.
Abhaneri, originariamente chiamata Abha Nagri, ovvero “città luminosa”, venne fondata nel 9° secolo dal re Raja Chand del regno di Gurjar. Nel corso dei secoli, a causa della pronuncia non corretta, ha visto modificare il suo nome nell’attuale Abhaneri. La città è ora in rovina, ma attrae turisti da tutto il mondo.
Abhaneri è famosa per i ‘bhaori’, pozzi scavati dagli indigeni per raccogliere l’acqua piovana. Queste strutture, a seconda dei periodi dell’anno, vengono usate come luoghi per rinfrescarsi o come serbatoi per l’acqua. Chand Baori è il più popolare dei pozzi della regione, ed è uno dei più profondi e più grandi d’India. Strutturato in 3500 strettissimi gradini si sviluppa lungo 13 piani raggiungendo una profondità di 30 metri. [à Ci sono tre modi per raggiungere l’acqua à che significa?]. Questo pozzo colossale si trova davanti il tempio di Harshat Mata, è divenuto ormai un rituale lavarsi mani e piedi nel pozzo prima di visitare il tempio adiacente.
Fatehpur Sikri
Costruita dall’imperatore Moghul Akbar a metà del XVI secolo, Fatehpur Sikri (ovvero Città della Vittoria) è stata la capitale del suo impero per 15 anni. Costruita in stile indo-islamico, Sikri è un complesso in arenaria rossa ricco di palazzi, moschee, templi e altre strutture.
Pernottamento in albergo ad Agra


Giorno 13, Da Agra A Delhi ( Circa 238 Chometri 4 Ore) – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione 
Il Taj Mahal, una delle sette meraviglie del mondo e meta d’obbligo per chiunque visiti l’India, è considerata l’opera d’arte più romantica che ci sia. La costruzione di questo palazzo gioiello, simbolo dell’amore eterno di Shah Jahan per la bella moglie Mumtaz Mahal morta dopo aver dato alla luce il suo quattordicesimo figlio, è stata completata nel 1653 d.C.
Dopo la visita del Taj Mahal si procede per la visita del Forte di Agra
Forte di Agra a forma di mezzaluna sorge lungo le sponde del fiume Yamuna ed è stato commissionato nel 1565 da Akbar, uno dei più grandi imperatori Moghul. Circondato da possenti bastioni, il complesso ha all’interno numerosi palazzi, giardini ed altri interessanti siti storici.
Partenza per Delhi, Arrivo e Trasferimento in albergo
Pernottamento in albergo a Delhi

Può interessarti anche; Vacanze in India

Giorno 14, A Delhi – Viaggio in Rajasthan

Dopo la prima colazione il nostro tour avrà inizio alle 8:30.
Si visiteranno la Tomba di Humayun e il Qutub Minar, Gurudwara Bangla Sahib
La Tomba di Humayun  Humayun è il secondo Imperatore Moghul dell’India morto nel 1556, la vedova Hamida Banu Begam, conosciuta anche come Haji Begam, iniziò la costruzione della sua tomba nel 1569, quattordici anni dopo la morte del marito. La tomba di Humayun è il primo esempio di stile Moghul, ispirato all’architettura persiana.
A seguire visita del Qutub Minar.
Il Qutub Minar è tra i monumenti più famosi, questo bellissimo minareto di 71 metri è considerato come la torre più alta del mondo. Il Qutub Minar è uno dei tanti capolavori che rappresenta la maestosità degli architetti Moghul.
Si prosegue verso la zona progettata da Lutyens e Baker che ospita numerosi uffici governativi ed ambasciate e dove è prevista una sosta fotografica per l’India Gate, la Camera del Parlamento e la Camera dei Presidenti.
Il Tempio del Loto, costruito nel 1986 per un costo complessivo di 10 milioni di rupie, è un tempio Bahai detto anche Casa di Adorazione ed è considerato il tempio Madre del subcontinente indiano.
Situato nella zona Nehru Place, questo tempio dalla caratteristica forma del fiore di loto è il più recente tra i sette templi Bahai costruiti in tutto il mondo. Completato nel 1986 è immerso tra verdeggianti giardini. L’architetto Furiburz Sabha ha scelto il loto come simbolo comune all’Induismo, al Jainismo buddista e all’Islam. Gli aderenti di ogni fede sono liberi di visitare il tempio e pregare o meditare. Intorno ai petali fioriti ci sono nove piscine d’acqua che si illuminano con la luce naturale.
Gurudwara Bangla Sahib è uno dei gurdwara Sikh più importanti, o casa di culto dei Sikh, legato all’ottavo Guru, Guru Har Krishan, è noto anche per la piscina all’interno del suo complesso, conosciuta col nome di “Sarovar”.
Pernottamento in albergo a Delhi


Giorno 15, Da Delhi All’Italia – Viaggio in Rajasthan

Trasferimento all’aeroporto secondo l’orario del volo
Ciao India Tours vi augura buon viaggio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *