Le Spiagge in India

Quando si sogna una vacanza tropicale in India, il luogo principale che probabilmente coinvolge la mente è Goa, un’ex colonia portoghese a circa un’ora di volo a sud di Mumbai. Ma il rifugio balneare preferito non è l’unico litorale sabbioso in India che merita una visita una volta che viaggi qui. Abbiamo setacciato la costa per scoprire alcune delle spiagge più semplici dell’India

Gokarna, Karnataka

Forse l’unica striscia di sabbia in India con un tentativo di spodestare Goa dalla sua posizione, Gokarna offre un pacchetto allettante equivalente di fuga sulla spiaggia e spiritualismo. Una breve passeggiata o un giro in barca è l’ultra-appartata Half Moon Beach. Più avanti c’è il Paradise, un’area di amache basse sulla sabbia, pesce fresco in baracche sulla spiaggia e accoglienti alloggi in famiglia di proprietà della gente del posto.

Tarkarli, Maharashtra

Con le spiagge di Goa affollate tutto l’anno, la costa meridionale del Maharashtra, a un paio d’ore di auto a nord-ovest, potrebbe essere un’ottima alternativa. Oltre alle fini sabbie bianche, la regione di Tarkarli ospita anche stagni sereni, vivaci villaggi e antiche fortezze marine. I viaggiatori possono godersi la vita tranquilla o approfittare di numerose attività acquatiche come le immersioni subacquee, il parapendio e lo snorkeling sulla spiaggia. Appena al largo della costa di Malvan (circa 45 minuti a nord-ovest di Tarkarli), il Forte Sindhudurg è il monumento più bello della zona.

Kaup, Karnataka

Vicino alla città del tempio di Udupi, nello stato meridionale del Karnataka, Kaup (conosciuta localmente come Kapu) si trova all’interno delle lagune del fiume Netravati. È una visione di blu e verde, circondata da boschetti di alberi di casuarina agugliati. Lungo la spiaggia, i viaggiatori troveranno un faro secolare da cui si può avere un’eccellente vista del tramonto dalla cima della torre. Quando le passeggiate sulla riva e le gite in nave mercantile diventano noiose, ti consigliamo di fare una gita alle isole di St Mary, al largo della costa. Monumento geologico nazionale, l’arcipelago di quattro isole è famoso per le sue meravigliose colonne esagonali di roccia lavica basaltica, pensate per molti anni. Si pensa che anche l’esploratore portoghese Vasco da Gama sia sbarcato sull’isola nel 1490 mentre si recava in Kerala.

Tharangambadi, Tamil Nadu

Significato “La terra delle onde che cantano” nella lingua locale tamil, Tharangambadi fu una colonia danese dal 1620 al 1845. Oltre a una bellissima spiaggia, la città è un luogo architettonicamente affascinante da visitare, pieno di antiche chiese e monumenti del tempo del dominio danese e, più tardi, britannico. Uno degli edifici più impressionanti della zona è Fort Dansborg color sabbia, con vista sull’oceano

Radhanagar, Isole Andamane e Nicobare

 

Situata sull’isola di Havelock, che fa parte delle isole Andamane e Nicobare, Radhanagar è spesso elencata come una delle migliori spiagge dell’Asia. Nonostante la posizione lontana, in realtà c’è molto da fare. I viaggiatori possono riempire le loro giornate con sport acquatici, prendere il sole, fare surf, pesca, vela, kayak e trekking nella foresta pluviale, solo per citarne alcuni.

Minicoy, Lakshadweep

L’isola di Minocy fa parte del gruppo di isole conosciute come Lakshadweep, è anche chiamata le Maldive di 100 anni fa, questa spiaggia è tra le spiagge più belle del mondo che si possano sperimentare. La maggior parte delle spiagge dell’arcipelago offre baie private e un assortimento di attività acquatiche, ma Minicoy, nell’atollo più meridionale, ottiene punti bonus con coloro che cercano l’isolamento assoluto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *