Tutti i nostri tour sono personalizzabili al 100%

Tour dei Monasteri del Ladakh – 10 notti/11 giorni

Prezzo da riconfermare – 1120 Euro/pp minimo -02 persone

Leh-Alchi-Likir-Uleytokpo–Rizong- Lamarayu-Kargil-Zanskar-Kargli-Leh

 

Giorno 01 Arrivo a Leh

All’arrivo, trasferimento in hotel. Hotel standard Check-in 14.00 pm / Check-out 12.00 pm.

Consigliamo mezza giornata di relax per acclimatarsi.

Leh Market: –   Il mercato è diviso in diversi piccoli sentieri e strade, con sezioni dedicate a vestiti, manufatti, spezie, cibo, souvenir e artigianato. Una delle cose migliori per cui il Leh Main Market è famoso sono i suoi indumenti di lana. A causa del clima freddo, la gente di Leh ha una cultura di produzione di indumenti di lana tessuti a mano, che ora sono diventati popolari e richiedono prodotti locali dal Ladakh.

Pernottamento a Leh.

Giorno 2 Leh-Hemis-Thiksey-Shey-Stok-Leh

Dopo la prima colazione

Visita Hemis:-   Tra i monasteri più ricchi dell’India, il monastero di Hemis è rinomato per la sua collezione di antichi manufatti, tra cui una figura di Buddha in rame, stupa in oro e argento e altro ancora. Thangka sacri, murales e altri oggetti possono essere ammirati in tutto il monastero.

Thiksey:-   Il monastero di Thiksey appartiene alla setta Gelug o Yelloe Hat del Buddhismo tibetano. È anche noto per il suo festival annuale Gustor che si tiene nel mese di ottobre/novembre, dove si tiene una fiera alla base del monastero dove gli abitanti del villaggio da tutto il Ladakh vengono per barattare e scambiare oggetti e socializzare.

Shey:-   È la seconda statua di Buddha più grande del Ladakh. Il Monastero di Shey si trova all’interno del complesso del Palazzo di Shey. Il palazzo originale, ora in rovina, fu costruito vicino al villaggio di Shey da Lhachen Palgyigon, re del Ladakh (allora chiamato Maryul), nel X secolo.

Stok: –   Situato sulle rive del fiume Indo alla periferia della città, lo Stok Palace è una magnifica struttura a tre piani. Ancora residenza estiva della famiglia reale del Ladakh, circa 12 delle sue 80 stanze sono ancora funzionanti. Il Royal Palace Museum è una tappa obbligata in quanto espone oggetti come dipinti thangka imperiali, la corona del re, abiti Perak, monete, gioielli ornati con turchese e lapislazzuli e l’antico yub-jhur (copricapo tempestato di turchesi) della regina in turchese e oro e molti oggetti religiosi.

Arrivo a Leh, trasferimento in hotel.

Pernottamento a Leh.

Giorno 3 Leh-Basgo-Alchi-Likir-Uleytopko (125 Km, 2 ore e 45 minuti)

Dopo la colazione, partenza per Uleytopko.

Durante il percorso visita di Basgo: –  Sebbene il monastero sia stato costruito per i sovrani Namgyal nel 1680, Bazgo stesso fu incorporato nei primi giorni del Ladakh ed è spesso menzionato nelle Cronache del Ladakh quando era un centro politico e culturale

Gurudwara Patthar Sahib: –   Situato alla periferia di Leh sulla strada Leh-Kargil si trova il Gurudwara Pathar Sahib, costruito in memoria e onore di Guru Nanak. Questo luogo di culto è associato ad un evento molto importante nella storia della religione Sikh.

Magnetic Hill: –  Magnet Hill è una collina a gravità situata vicino a Leh in Ladakh, in India. La conformazione dell’area e i pendii circostanti creano l’illusione ottica di una collina. La strada collinare è in realtà una strada in discesa. Può sembrare che oggetti e automobili sulla strada collinare rotolino in salita sfidando la gravità quando, in realtà, stanno rotolando in discesa.

Likir:-   Il monastero di Likir fu costruito per la prima volta nell’XI secolo e fu ricostruito nel XVIII secolo e attualmente ha una statua di Buddha ricoperta d’oro alta 25 piedi (7,6 m). È occupato dai monaci dell’ordine Gelukpa. Si trova a 52 km da Leh.

All’arrivo a Uleytopko trasferimento in albergo.

Pernottamento a Uleytopko.

Giorno 4 Uleytopko-Kargli (91 km 3 ore e 10 minuti)

Dopo la prima colazione.

Uleytokpo:-  Uleytokpo è uno dei villaggi più affascinanti e belli del Ladakh. È famoso per essere una base per trekking e campeggio nel Ladakh. Il campeggio e l’escursionismo a Uleytokpo sono considerati una delle attività più emozionanti del Ladakh tra le montagne innevate.

Rizong:  noto per essere un paradiso per la meditazione, il monastero di Rizong si affaccia sulla valle dell’Indo. Il monastero ha un significato speciale per i buddisti tibetani poiché si ritiene che Guru Padmasambhava abbia meditato nelle grotte intorno a Rizong.

Lamayuru:-  Lamayuru è conosciuta per il suo monastero e il suo “paesaggio lunare”, curiosamente promosso come “paesaggio lunare” per i turisti. Il paesaggio è certamente sorprendente con le sue formazioni geologiche straordinariamente strane, anche se questo non è esclusivo di Lamayuru. Il Monastero di Lamayuru è antico, costruito nel “paesaggio lunare”.

Villaggio Hunderman:-  Hunderman è un piccolo villaggio anonimo situato a circa 10 km a monte della città di Kargil. Si dice che sia l’ultimo villaggio nel territorio indiano che si trova proprio vicino al confine indo-pakistano. E proprio come qualsiasi villaggio vicino al confine, Hunderman si è trovato nel fuoco incrociato delle guerre combattute tra due nazioni.

Pernottamento a Kargli.

Giorno 5 Kargil-Zanskar (249 km, 5 ore e 55 minuti)

Dopo la colazione partenza per lo Zanskar.  

Lungo il percorso visita al Monastero di Pibiting: –   Si ritiene che il monastero sia stato costruito nel II secolo da Kanishka, un potente re dell’impero Kushan. Offre viste panoramiche di bellezza naturale. Il monastero è circondato da un ambiente sereno e tranquillo. I dintorni del monastero sono perfetti per escursioni e fotografie. Padum si è affermata come un’importante destinazione per il trekking.

Monastero di Karsha: –   È il monastero più grande dello Zanskar, con una comunità di 120 monaci. Karsha si trova sopra il gorgogliante fiume Stod nella valle di Padum. Nell’XI secolo, il famoso interprete Phagspa Sherab creò parte della serie Gelugpa. I quartieri religiosi imbiancati svettano drammaticamente sopra il villaggio di montagna.

Pernottamento nello Zanskar.

Giorno 06 Zanskar

Dopo la prima colazione

Visita la valle dello Zanskar: –   Situata nel distretto di Kargil, a est del Ladakh (circa 105 km), si trova l’incantevole valle dello Zanskar. Pronunciata localmente come Zahar o Zangskar, è separata dal Ladakh dalla catena montuosa dello Zanskar che fa parte dell’Himalaya Tethys. Lo Zanskar è noto per il suo paesaggio aspro ed è per lo più popolare per il trekking e il rafting.

Forte o Palazzo Zangla: –   Zangla è uno dei luoghi più unici da visitare nello Zanskar e vale la pena fermarsi durante il tour di Padum e Karsha. L’unica caratteristica del villaggio è il Palazzo Zangla, che si trova in cima ad una collina. Viene spesso chiamato Monastero Zangla, poiché contiene un tempio ed è sede di alcuni monaci.

Monastero di Stongdey: –   Il Tshogs-Khang è uno dei sette ed è adornato con magnifici ritratti di divinità. L’arte del tempio è ambientata su uno sfondo nero con bordi dorati. Uno dei santuari più famosi è Gon Khang, che è il santuario delle divinità guardiane.

Monastero e lago di Sani: –   Si ritiene che il monastero di Sani sia uno dei gompa più antichi della regione del Ladakh. Sani, infatti, è un luogo di interesse per storici e archeologi a causa dell’antico stupa Kanika situato all’interno del monastero di Sani. Ne parleremo più avanti nell’articolo. Il villaggio ha anche un bellissimo lago, conosciuto localmente come lago Sani. Ha una bellissima statua del Guru Padmasambhava proprio al centro del lago.

Monastero di Bardan: –   Il monastero di Bardan della valle di Lungnak, a 12 chilometri da Padum, è arroccato su una ripida rupe. Il monastero è uno dei più importanti monasteri dell’ordine Drogpa nello Zanskar. Fu fondato all’inizio del XVII secolo da Deba Gyatso. Una grande sala riunioni Dukhang si trova nel Bardan Gompa.

Pernottamento a Zanskar.

Giorno 07 Zanskar-Kargil (249 km, 5 ore e 55 minuti)

Dopo la colazione partenza per Kargil.

Lungo il percorso visita al Monastero di Zongkhul: –   Il Monastero di Zongkhul è costruito su un muro di pietra con due grotte nella valle di Stod, e da lontano sembra un nido di rondine sulla parete rocciosa della valle di Ating. Il monastero ospita le immagini e i ringraziamenti dei famosi lama Drukpa, oltre a bellissimi murales sulle pareti della grotta dipinti da Zhapa Dorje, che risiedeva nel monastero 300 anni fa.

Ghiacciaio Parkachik: –   Ghiacciaio Parkachik, enormi lastre di ghiaccio si staccano occasionalmente dalla parete frontale alta 90 metri del Nun Kun e cadono nel fiume Suru, offrendo una vista spettacolare dell’enorme cascata di ghiaccio. Dopo aver attraversato il ponte sospeso sul fiume e aver seguito il sentiero ben battuto, è possibile salire fino al ghiacciaio. Non ci sono cartelli o altro, quindi se non sei sicuro delle tue capacità geografiche, puoi assumere una persona del posto che ti faccia da guida.

All’arrivo a Kargil trasferimento in hotel. 

Pernottamento a Kargil.

Giorno 08 Kargil

Dopo la colazione partenza per Dras

Dras: –   Dras era precedentemente noto come Hem-Bas. Dal 1846 al 1947, Jammu e Kashmir fu uno stato principesco dell’India, dove Dras faceva parte del Kargil Tehsil del Ladakh Wazarat. Successivamente, il luogo è stato testimone dell’era britannica. Nel 1947-48, gli scout Gilgit del Pakistan invasero l’area di Kargil ma non riuscirono ad occuparla. Ancora una volta, venne alla ribalta durante la guerra di Kargil nel 1999, quando l’invasione dell’esercito pakistano portò a una vera e propria guerra con l’India.

Il punto panoramico di Tiger Hill è diventato famoso durante la guerra di Kargil del 1999 tra India e Pakistan. È una montagna nella zona di Drass-Kargil del Ladakh in India. Con un’altitudine di 5.307 metri, è una delle vette più alte della regione.  

Il Kargil/Drass War Memorial: –   Il Kargil War Memorial, noto anche come Dras War Memorial, è un monumento ai caduti costruito dall’esercito indiano nella città di Dras, vicino alla città di Kargil nel distretto di Kargil del Ladakh, in India, per commemorare la guerra di Kargil del 1999 tra India e Pakistan

Pernottamento a Kargil.

Giorno 09 Kargil – Leh (140 km, 4 ore 50 minuti)

Dopo la colazione, partenza per Leh

Durante il percorso visita al Monastero rupestre di Shargole: –   Il Monastero rupestre di Shargole si trova a circa 31 km da Kargil ed è un luogo dove vedere meraviglie architettoniche. Mentre ci avvicinavamo al villaggio potevamo vedere da lontano una struttura bianca attaccata ad una collina bruno-giallastra. La strada era accessibile alla base della montagna che si innalzava verticalmente sulla quale il piccolo monastero di roccia bianca dava l’impressione di esserne sospeso.

Monastero di Mulbekh: –   Ci sono molte cose sul Monastero di Mulbekh che lo rendono una popolare attrazione turistica a Kargil, una delle quali è la sua posizione. L’altra attrazione è la statua alta 9 metri del Buddha Maitreya, scolpita su un’enorme lastra di pietra.

Monastero di Alchi: –  La storia del Monastero di Alchi afferma che fu creato dal famoso studioso-traduttore. Rinchen Zangpo nel X secolo. Tuttavia, le iscrizioni conservate nei monumenti attribuiscono la sua creazione a un nobile tibetano, Kal-dan Shes-rab, più tardi nell’XI secolo.

Giorno 10 Leh

Visita Shanti Stupa: –  Shanti Stupda è anche conosciuto come Vishwa Shanti Stupa. È un importante luogo di pellegrinaggio per i buddisti. L’imponente stupa è fatto di marmo e qui ci sono statue brillantemente intricate del Signore Buddha.

Leh Palace: –  Il tetto del Leh Palace offre splendide viste sulla regione del Ladakh e su Stok Kangri. Con enormi pareti e balconi in legno, è un bell’esempio di architettura tibetana medievale e vanta nove piani. L’ingresso al palazzo è decorato con figurine in legno intagliato.

Tempo libero per esplorare la città in autonomia.

Pernottamento a Leh

Giorno 11 Leh – Prossima destinazione

Trasferimento all’aeroporto

Ciao India Tours ti augura un felice viaggio.

Inclusioni:

  • 10 pernottamenti in hotel 3/4 stelle/Heritage con prima colazione, comprese tutte le tasse vigenti.
  • Tutti i trasferimenti dall’aeroporto all’hotel e viceversa.
  • Incontro e assistenza all’arrivo/partenza da parte del nostro rappresentante in aeroporto.
  • Trasferimenti come da programma con auto privata.
  • Una bottiglia d’acqua a persona ogni giorno.
  • Tutte le tasse incluse.

Esclusioni:

  • Visto, assicurazione sanitaria, cancellazione di voli, treni, mance, guida turistica, biglietto d’ingresso ai monumenti, attività, spese personali, macchina fotografica ecc.
  • Tutto ciò che non rientra nelle inclusioni.

Contattaci per richiedere un preventivo tramite WhatsApp, Chat, modulo di richiesta o email.
WhatsApp – +919971981381
E-mail – info@ciaoindiatours.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Open chat
Ciao
Siamo disponibili ad aiutarti
Richiedi un preventivo [njwa_button id="5412"]