Viaggio in Oman – I migliori posti da vedere in Oman, la bellezza naturale senza sforzo, le culture affascinanti e ben conservate e i locali rinomati per la loro generosa ospitalità: l’Oman può occupare la punta della penisola araba, ma è davvero il cuore e l’anima del Medio Oriente.
Proprio come gli Emirati Arabi Uniti, il Sultanato dell’Oman si è sviluppato rapidamente grazie alla sua ricchezza petrolifera. Ma l’Oman è molto più umile del suo vicino settentrionale. Una delle più solide strategie di protezione del patrimonio nel Golfo ha contribuito a salvaguardare le culture dell’Oman e dei Beduini dalle maree del cambiamento. Nel frattempo, una lunga costa e un deserto interno avvolti in montagne spettacolari rendono l’Oman il territorio principale per avventure all’aria aperta.

Sultan Qaboos Grand Mosque – viaggio in oman

viaggio in oman
viaggio in oman

È allettante tentare di cedere ai superlativi quando si parla della moschea principale dell’Oman: è sede del più grande lampadario del mondo e del secondo tappeto iraniano incorniciato a mano. Ma ciò che amo di più è la sobria bellezza dei vasti cortili di marmo, gli archi incisi e le fontane delle abluzioni, dove i fedeli eseguono rituali di purificazione prima di entrare nelle sale di preghiera. Chiamata per Sultan Qaboos bin Said al Said, l’attuale leader dell’Oman, la moschea è stata completata nel 2001 e accoglie i visitatori non musulmani tra le chiamate Sunrise e Dhuhr alla preghiera. Entra nel centro visitatori per un bicchiere di caffè dell’Oman e scopri l’ibadismo, la scuola di Islam dominante nel paese.

Muttrah Corniche – viaggio in oman


A venti chilometri dal centro di Muscat, Muttrah è uno dei quartieri più suggestivi della città. La Corniche, una strada e una passeggiata tagliate nella scogliera costiera, collega il mercato ittico locale con il leggendario Muttrah Souq. Conosciuto localmente come Al Dhalam, “Darkness Bazaar”, il souq coperto e senza finestre è ritenuto uno dei mercati più antichi del mondo arabo. I mercanti commerciano in pietre preziose, pugnali Khanjar e tappeti antichi, resina di incenso (l’onnipresente profumo dell’Oman), polvere di henné e calotte ricamate di kuma. Non dimenticare di guardare in alto: ci sono splendidi pannelli di vetro colorato intarsiati nel tetto in legno del souq. Consiglio di visitare Muttrah la sera presto, quando le famiglie dell’Oman vanno a fare una passeggiata nella Corniche.

Wadis – viaggio in oman

viaggio in oman
viaggio in oman

C’è qualcosa di più tipicamente mediorientale che inciampare in un’oasi nel deserto? I wadi sono canyon profondi e allungati formati dall’erosione delle rocce, spesso pieni di acqua blu quarzo e bordati da palme. Alcuni wadi sono usati per fornire acqua ai villaggi; altri servono come parchi acquatici naturali. Durante i fine settimana, le famiglie dell’Oman si radunano ai wadi con pranzi al sacco, mentre gruppi di adolescenti buttano via le loro vesti bianche di Dishdasha e fanno un tuffo. Cammina fino alla foce del tranquillo Wadi Shab prima di nuotare tra i massi per raggiungere una “grotta nascosta”, piena di cascata e altalena di corda. Il wadi più famoso dell’Oman, Wadi Bani Khalid, è un burrone spettacolare che si estende attraverso le montagne di Jebel Khadar. Assicurati di visitare la vicina grotta di Muqil. Wadi Tiwi può anche essere esplorato a piedi, fermandosi nei nove villaggi dei wadi lungo il percorso, con una piscina rinfrescante alla fine come ricompensa.

Sharqiya Sands desert – viaggio in oman

viaggio in oman
viaggio in oman

La Sharqiya Sands, precedentemente Wahiba Sands, prende il nome dal Bani Wahiba, una delle tribù nomadi beduine che ancora vagano nel vasto deserto dell’Oman. Lo Shariqiya segna il limite orientale del Rub’al Khali, parte del deserto arabo che si estende fino all’Arabia Saudita e allo Yemen. È solo un breve tragitto in auto dall’autostrada prima di raggiungere il “quartiere vuoto”, con le sue dune increspate e le vette mutevoli. Il deserto ispira una gioia infantile: è quasi impossibile resistere all’impulso di toglierti le scarpe e correre e precipitare sulla sabbia! Trascorri una o due notti in uno degli incredibili campi nel deserto dell’Oman per l’esperienza indimenticabile di svegliarti nel più grande deserto di sabbia ininterrotto del mondo.

Bimmah Sinkhole – viaggio in oman

viaggio in oman
viaggio in oman

A differenza di un wadi che si rivela lentamente, il Sinkhole di Bimmah appare dal nulla. Secondo la leggenda locale, il buco cavernoso era formato da un meteorite chiamato Hawaiyat Najm, “La stella cadente”. La roccia calcarea è crollata su se stessa, rivelando una dolina profonda 20 metri con una piscina acquamarina nella parte inferiore (buona notizia: è abbastanza profonda per le bombe!). Situato appena fuori dalla strada tra Muscat e Sur, Bimmah Sinkhole è l’ultimo pit-stop quando si inciampa in una calda giornata dell’Oman.

Le Fortezze Antiche – viaggio in oman

viaggio in oman
viaggio in oman

L’interno scosceso dell’Oman è costellato di castelli e fortezze storiche, ognuna un labirinto di torrette, false porte e minacciosi “buchi di omicidio” – fessure tagliate sopra le porte per versare olio bollente della data su intrusi ignari. Risalente al XII secolo, il forte di Nizwa è il monumento nazionale più visitato del paese e storicamente servito come sede degli imam presidenti. Ospita un meraviglioso museo sotterraneo e il souq adiacente, famoso per le sue ceramiche di argilla, ospita un vivace mercato di capre ogni venerdì. Il vicino castello di Jabrin è unico per le sue torri rotonde, le lussuose porte scolpite e le grate. Merita una visita anche il Forte di Ar Rustaq, eretto in cima alle rovine persiane, e il Forte di Nakha del XVII secolo.

Le tartarughe a Ras Al Jinz

viaggio in oman
viaggio in oman

Cinque delle sette specie di tartaruga marina del mondo nidificano lungo la costa di 2.000 chilometri dell’Oman. All’estrema punta orientale della penisola arabica, le spiagge intorno a Ras Al Jinz e Ras Al Hadd sono tra gli unici luoghi sulla Terra in cui nidificano le tartarughe marine verdi 365 notti all’anno. La riserva di tartarughe Ras Al Jinz è stata istituita nel 1996 per proteggere l’habitat delle tartarughe. Piccoli tour guidati di gruppo sulla sabbia partono ogni sera dal centro informazioni. Non vi è alcuna garanzia, ma è probabile che si assistano a entrambi i branchi di cuccioli di tartaruga che corrono verso la pausa e alle enormi femmine che depositano le loro grinfie.

Dhow(Le Barche) in Sur


Al suo apice nel diciannovesimo secolo, l’Impero dell’Oman si estese a nord fino al Pakistan e fino a sud fino a Tanzania e Mozambico. La colossale potenza marittima dell’Oman era centralizzata a Sur, una città costiera a 200 km da Muscat. (Alcuni dicono che Sur sia la dimora spirituale di Sindbad il marinaio). I lavoratori del solo cantiere navale sopravvissuto dell’Oman a Sur mostrano ancora dhow. Incredibilmente, le enormi barche di legno sono realizzate a mano senza chiodi da “cucire” tavole di teak insieme a un cavo in fibra di cocco. Passeggia fino alla spiaggia per vedere questa prodezza di ingegneria per te stesso o sali le scale della Torre di Guardia Al Ayjah per una vista a volo d’uccello dei dhow e delle case bianche di Sur.

Mercato in Ibra


C’è un po ‘di svolta nel mercato principale di Ibra, la seconda città più grande della regione di Ash Sharqiyah in Oman. Le mattine di mercoledì a Ibra sono state dichiarate “solo donne”. Donne delle città circostanti e degli insediamenti beduini nelle vicine Sharqiya Sands – molte vestite con le loro distinte facciate di batoola – si riversano in città una volta alla settimana per fare shopping senza i loro colleghi maschi al seguito. Tessili, gioielli e prodotti di bellezza sono al primo posto nel souq. C’è anche una sezione colorata di prodotti freschi.

Misfat Al Abyreen


L’idilliaco villaggio di Misfat Al Abyreen si trova tra le montagne di Jebel Shams, a circa 1.000 metri sul livello del mare. Le sue case di fango sono costruite su massicce rocce, fondendosi perfettamente con il paesaggio. Mentre vaghi per i passaggi ombreggiati di Misfat, puoi spingere la testa nelle vecchie case fatiscenti per vedere la loro anatomia. Altri sono ancora occupati (individuare le porte colorate), e uno è stato convertito in una pensione. Una serie di sentieri segnalati conducono in tutto il villaggio, attraverso boschi di datteri, fino a un wadi e su per la montagna per viste spettacolari.

Nostri Altri Articoli

Agenzia Di Viaggi In India / Cosa Vedere In India / Spostamenti In India / Vacanze In India / Viaggio In India / Viaggio Su Miura In India  / Guida Turistica E L’autista In India / Cosa Vedere In Rajasthan / Kerala Cosa Vedere / Viaggio In Kashmir / Cose Da Vedere A Varanasi / Cose Da Vedere In Nepal / Cosa Vedere In Tailandia / Cosa Vedere In Bhutan / Itineario Per India / Viaggio Di Gruppo In India

Our Other Articles

Best Places To Visit In India / Journey Of India / Tailor Made Tour In India /  Tour In India / Travel Agency In India / Vacations In India / Tour Guide And DriverWhat To See In Rajasthan / What To See In Kerala / Travel To Kashmir / Best Places To Visit In Varanasi /Best Places To See In Oman / Places To See In Nepal / Best Places To See In Thailand / Tour In Bhutan / What To See In India / Itinerary Of India/ Group Tour Of India / What To See In India / Itinerary Of India/ Group Tour Of India

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *